Chi non ha mai sentito parlare di Portofino e San Fruttuoso almeno una volta nella sua vita? Crediamo nessuno!

Oggi ti vogliamo parlare di un’esperienza che abbiamo fatto la scorsa estate, la gita in battello: Portofino e la bellissima San Fruttuoso. Anche se abitiamo in Liguria, abbiamo ancora molto da scoprire. Questa volta ci siamo concentrate su queste mete magnifiche, due bellissimi dipinti che si trovano nella parte occidentale del Golfo del Tigullio. 

COME ARRIVARE A SAN FRUTTUOSO

Il modo più suggestivo e pratico per raggiungere San Fruttuoso è sicuramente via mare attraverso il battello o la propria imbarcazione. Noi infatti abbiamo preso il battello del Servizio marittimo del Tigullio (se vuoi puoi consultare il SITO per le partenze, biglietti e orari) dal porto di Sestri Levante. Per i più avventurosi è possibile anche raggiungerla a piedi attraverso i sentieri del Parco Naturale di Portofino infatti non è possibile arrivare a San Fruttuoso in auto. La stazione più vicina e più pratica per raggiungere San Fruttuoso è Camogli. Tutti gli itinerari sono molto curati e serviti da segnaletica. Non dimenticare di indossare scarpe adatte e una crema solare.

La prima sosta che effettua il battello è San Fruttuoso, una perla della Liguria; località incastonata in una piccola insenatura del promontorio di Portofino. A primo incontro vedrai subito l’Abbazia risalente al 1000 D.C., una bellissima spiaggia con davanti acque cristalline e a destra Torre dei Doria. 

COSA VEDERE A SAN FRUTTUOSO

La sosta del pomeriggio a San Fruttuoso dura 1 ora; quindi non avrai molto tempo a disposizione. Se ti fermi tutto il giorno a San Fruttuoso, come prima cosa ti consigliamo di visitare l’Abbazia, collocata in riva al mare e circondata dal verde della Macchia Mediterranea. L’abbazia venne restaurata, donata al FAI e aperta al pubblico nel 1983 (questo è il link per avere tutte le informazioni sull’Abbazia di San Fruttuoso). 

Se hai un pochino di tempo ti consigliamo di andare in spiaggia e tuffarti nel bellissimo mare cristallino. Qui potrai sederti sulla spiaggia libera oppure noleggiare un ombrellone con le sdraio. Specialmente nei periodi estivi questa spiaggia è molto affollata, l’ideale è cercare di arrivare la mattina presto oppure venire alla sera e per goderti i momenti prima del tramonto. Non dimenticare che è obbligatoria la prenotazione. 

San Fruttuoso è conosciuta in tutto il mondo per il Cristo degli Abissi, una statua di bronzo posta a 15 metri di profondità sul fondale marino. Immergersi per ammirare la statua da vicino è davvero emozionante. E’ possibile vederla quando il mare è molto limpido, una copia è esposta all’interno della chiesa di San Fruttuoso. 

Dopo la bellissima visita a San Fruttuoso il battello torna indietro per dirigersi verso l’ultima sosta: Portofino, uno dei luoghi più iconici e simbolo della Liguria. Pensa solo che in un anno richiama migliaia di viaggiatori tra cui anche artisti, politici e personaggi famosi di livello internazionale. Ormai tutto il mondo conosce l’immagine di questo meraviglioso borgo della Liguria, incastonato con i colori pastello della facciate, del cielo e della natura che la circonda. 

COSA VEDERE A PORTOFINO

Attraccati al molo di Portofino vi troverete subito davanti alla famosa Piazzetta di Portofino, qui potrai degustare un bellissimo gelato e vedere le numerose boutique. 

La Chiesa di San Martino, costruita sul finire del X secolo in stile romanico-lombardo, in sostituzione di una cappella che si trovava forse sul molo, si intravede quando sei nella Piazzetta. All’interno sono conservate due sculture lignee di grande interesse: una settecentesca statua dell’Addolorata e il gruppo ligneo scolpito da Antonio Maria Maragliano raffigurante la Deposizione di Cristo.

Altra attrazione di Portofino è sicuramente il Castello Brown, raggiungibile tramite la salita alla Chiesa di San Giorgio in direzione della penisola e del Faro. Il castello sorge in un luogo abitato e militarizzato da sempre. Infatti gli archeologi hanno trovato tracce di una torre romana del II o III secolo d.C. Il castello vero e poprio venne costruito verso il X secolo. Con il regno d’Italia la fortezza viene dismessa e disarmata. Il console del Regno Unito, Montague Yates Brown, acquistò e fece ristrutturare il castello come lo vediamo ora! Per poter visitare la fortezza non è necessaria la prenotazione. L’ingresso costa solo € 5 a persona. Una visita che merita sicuramente! Se non altro per la vista mozzafiato dall’alto sul borgo. Come quella che vedete in foto!

Ultimo, ma non meno importante, il Faro di Punta del Capo con un panorama che lascia senza fiato! Costruzione del 1917 a picco sul mare domina con una vista molto ampia sul Tigullio. Il sentiero che conduce al faro è lastricato e molto stretto ma non pericoloso, anzi potrai ammirare intorno a te delle ville da sogno. Una volta arrivato a destinazione potrai gustare un delizioso aperitivo aspettando il tramonto.

Questo articolo su tutti i consigli su Portofino e San Fruttuoso termina qui e ci raccomandiamo, se verrai in Liguria per visitare questi due bellissimi luoghi e seguirai tutti i nostri consigli, non dimenticare di taggarci nelle tue storie su Instagram e Facebook. 

Per qualsiasi domanda o consiglio puoi lasciarci un commento. 

Se vuoi avere notizio su nuovi articoli usciti su blog non dimenticare di seguirci sulle storie di Instagram! 

A presto,

Giorgia & Gloria

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.